Contabilizzazione del calore

Fino ad alcuni anni fa la ripartizione dei consumi veniva effettuata in modo forfetario, sulla base di differenti criteri che erano sì semplici e immediati, ma errati perchè non tenevano assolutamente in considerazione il reale consumo di riscaldamento.
Per questo motivo il decreto legislativo 102/2014 impone che in tutti gli appartamenti serviti da un’unica caldaia, entro la fine del 2016,  siano installati ripartitori di calore su ogni singolo calorifero, in modo da poter regolare autonomamente la temperatura del proprio appartamento pagando soltanto in base all’effettivo uso del riscaldamento.
L’installazione è molto semplice e l’intervento è veloce e non necessita di lavori di muratura o cablaggi.
Il sistema di contabilizzazione del calore per impianti dotati di radiatori si compone di:

  • valvole con testine termostatiche per la regolazione autonoma della temperatura desiderata per ciascuna stanza;valvola
  • ripartitori di calore effettuano una misurazione indiretta del consumo di riscaldamento di ciascun termosifone, misurando lo scambio termico tra il radiatore e l’ambiente;ripartitore
  • sistema di lettura a distanza per garantire un costante monitoraggio dell’impianto in modo da consentire a ciascun utente di gestire in modo ottimale i propri consumi di riscaldamento vedendo comodamente sul web il proprio consumo settimanale.

Il risparmio economico medio annuo, varia dal 10% al 30% con l’installazione dell’impianto di contabilizzazione del calore e termoregolazione.
Inoltre, con l’attuale detrazione fiscale, è possibile recuperare il 50% del costo in 10 anni.